Jacopo Caneva

Jacopo Caneva’s Tim Burton

Jacopo’s perspective is very catchy since he gets rid of all those complication that Burton demolishes in his movies.
Jacopo Caneva

Jacopo Caneva's Miyazaki

Nel cinema di Miyazaki si fondono ecologismo, pacifismo, antifascismo, figure femminili forti e determinate, come pure riflessioni sul futuro dell’umanità: un mix che si può trovare solo in grandi autori come Charlie Chaplin. Una lettura imperdibile per tutti gli appassionati di un regista che ha segnato la storia del cinema.
Giacomo Calzoni

Dario Argento: l'amore e l'orrore

"Dario Argento: l’amore e l’orrore" vuole effettuare un’efficace ricognizione all’interno della galassia argentiana, in una maniera completamente libera da quei pregiudizi che, almeno da "Trauma" in poi, lo hanno dipinto solamente come l’ombra del grande regista che fu.
Alan R. Perry

Il decimo clandestino

This study examines Lina Wertmüller’s 1989 film adaptation of Giovannino Guareschi’s short story Il decimo clandestino
Andrea Spiga e Fabio Secchi Frau

Cinema & Videogame

I bit che non ti ho detto è un viaggio spaziale nel neonato universo creato dal Big Bang fra il pianeta del cinema e quello dei videogame.
Jacopo Caneva

Jacopo Caneva's Tim Burton

Le favole cinematografiche di Burton possono anche essere lette come partiture d’orchestra, stregate e malinconiche, con un incedere lieve e stralunato; ed ecco allora che Jacopo, da brillante studente di arpa, armonia e composizione, si prodiga ad analizzare puntualmente anche le colonne sonore (opere, per lo più, di Danny Elfman) rileggendo la poetica di Burton in una chiave musicale inedita e originale.
Rossella Farinotti

Il quadro che visse due volte

Hitchcock, Visconti, Ford, Dreyer, Saura, Scott, Minnelli, Kubrick. Sono registi, maestri assoluti. La loro estetica è riconoscibile e magica. È un incanto perenne. Fotogrammi che si assestano nella memoria di chi li ha visti, e lì rimangono.
 Perché questi autori si sono affidati ad altri maestri, quelli della pittura, hanno riconosciuto la prevalenza di quell'arte nobile e hanno portato, nei loro film, quel grande valore aggiunto.