Dante politicamente scorretto

L'ideologia e la politica nella Divina Commedia

Massimo Desideri

eBook, goSelfie, In evidenza

ebook 4,99 €

Amazon

Descrizione

La Commedia non è solo il poema dell’ascensione di Dante a Dio in qualità di rappresentante di una “umanità rinnovata”, ma è anche un’opera profondamente legata al tempo storico in cui visse l’autore. Sono quasi tutti contemporanei a lui o legati all’esperienza personale di Dante, infatti, i personaggi che popolano i tre regni dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso. Inevitabilmente, però, i forti e decisi propositi di Dante per un radicale rinnovamento delle forme etiche, politiche ed economiche dell’età sua, portano il poeta a scontrarsi duramente con interessi e abitudini molto consolidate, che gli crearono non poche ostilità e svariati problemi. Il lavoro di Desideri intende mettere in evidenza questi contrasti, analizzando le coraggiose prese di posizione e le idee che fanno di Dante un poeta e un pensatore moderno e di una incredibile attualità.

Autore

Massimo Desideri, già docente nei licei, è ora impegnato in una diversificata attività saggistica, rivolta a chiunque desideri ampliare le proprie conoscenze culturali in modo riflessivo e critico. Oltre a questo saggio (Premio speciale della giuria xxxix Premio “Casentino” 2014), in cui analizza, in modo nuovo rispetto agli studi danteschi succedutisi nel tempo, le ragioni umane e letterarie profonde del rapporto d’amore fra Dante e Beatrice (un vero e proprio “poetico adulterio”), ha già pubblicato altri lavori, sia di narrativa (come Confesso che ho insegnato) sia su altri temi (latino, linguistica e letteratura: la bibliografia completa è consultabile sul sito della Società Editrice Dante Alighieri).

Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn