Family Life. La famiglia si racconta

a cura di Daniela Previtali

Cinema e Performing art, eBook, In evidenza

4,99€

Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Ebookizzati | Feedbooks | Google Play | Hoepli.it | IBS.it | InMondadori | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | Libreria Rizzoli | Libreria Universitaria | Media World | Omnia Buk | TIMreading | Ultima Books

Descrizione

La televisione e la rete hanno affiancato il cinema nell’universo della comunicazione per immagini, oggi come non mai invasiva e pervasiva in ogni aspetto della nostra esistenza. Prendersi, quindi, cura di un tema sempre attuale come quello della famiglia e della sua rappresentazione attraverso i media è stato un po’ come cogliere i segni del tempo; un tempo, quello che viviamo, in cui i confini valoriali navigano in un mare di totale incertezza e dove i limiti etici slittano in continuazione, seguendo dei parametri di complessa definizione e comprensione.

Parlare di famiglia vuol dire, inoltre, parlare di individui e di società. Non a caso, tutti i più grandi autori della storia del cinema si sono confrontati, pur su differenti livelli, con questo tema. Basterebbe pensare a Ingmar Bergman che, quasi al termine della sua carriera, sente il bisogno di rappresentare una saga familiare come Fanny e Alexander; oppure a Luchino Visconti che, da Ossessione a L’innocente, ha posto al centro delle sue storie vicende legate strettamente a un nucleo familiare.

 

Autore

Daniela Previtali si è laureata in Teoria e tecnica del linguaggio cinematografico con una tesi dedicata al racconto seriale tra cinema e televisione. È stata cultore della materia presso la cattedra di Storia e critica del cinema all’Università degli studi di Bergamo. Attiva nell’ambito della media education, opera attualmente come animatrice culturale presso Mediateca provinciale di Bergamo di cui, in particolare, idea e gestisce le proposte formative dedicate a studenti e adulti.

Hanno contribuito i seguenti autori.
Elena Galeotto psicoanalista, pedagogista, socio e membro del Consiglio direttivo della “Società amici del pensiero” di Giacomo B. Contri. Coautrice, insieme a Giancarlo Zappoli, del volume Lo specchio a puntate. Uomini e donne nei serial tv (2007, Effatà Editrice).

Marta Locatelli consulente pedagogica e counsellor famigliare. Appassionata di giovani generazioni e famiglie e dell’ambiente dell’oratorio, che l’ha ospitata in tanti momenti importanti della vita e che per anni è stato il suo luogo di lavoro.

Barbara Ravasi psicologa psicoterapeuta, è nata nel milanese, ma esercita a Bergamo. È laureata in Filosofia e psicologia ed è specializzata in psicoterapia presso la C.O.I.R.A.G. di Milano con indirizzo psicoanalitico. Struttura progetti di comunicazione ed educazione alla salute negli istituti scolastici e per enti pubblici e privati. Progetta, organizza e gestisce alcuni sportelli di ascolto in scuole di diversi ordini. Ha una esperienza ventennale nella formazione per interventi riguardanti la genitorialità, i minori e la famiglia, interessandosi ultimamente ad aree tematiche come il sostegno al ruolo paterno e a tematiche legate all’adolescenza e preadolescenza. Collabora con alcuni consultori familiari della provincia di Bergamo in qualità di psicologa, psicoterapeuta e formatrice. In ambito privato si occupa inoltre di salute mentale e di lavoro con i gruppi.

Flavio Vergerio è laureato con una tesi di Semiologia filmica sul rapporto tra linguaggio e ideologia. Opera come formatore e animatore nella scuola e nel Centro studi cinematografici da oltre quarant’anni. Ha scritto di Alain Resnais, Louis Malle, Eric Rohmer e altri autori del cinema francese; si è occupato del rapporto fra cinema e adolescenza e fra cinema e morte.

Giancarlo Zappoli critico cinematografico, direttore artistico di Castellinaria, festival internazionale del cinema giovane di Bellinzona e direttore del sito leader in ambito cinematografico Mymovies.it. Insegna Architecture in the Movies nell’ambito del biennio di specializzazione per stranieri della Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano (sede di Piacenza).

Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn