Governare ed educare. La politica culturale di un Comune rosso negli anni Settanta

Carlo Baccetti

Politica e società

ebook 6,99 € | cartaceo 14,99 €

Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Google Play | IBS.it | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | Libreria Rizzoli | MondadoriStore

Descrizione

Questo libro ci porta a ragionare su un passaggio decisivo della nostra recente storia politica: il rapporto tra movimenti e governo locale, visto dal banco di prova della politica culturale. I nuovi soggetti sociali comparsi dopo il ’68 riuscirono a stimolare l’agire dei Comuni? Quali furono le risposte del sistema politico locale alle esigenze della società civile?

La politica culturale viene assunta qui come caso esemplare della capacità delle amministrazioni locali di recepire la domanda di nuovi valori “postmaterialistici” che settori di società, giovani soprattutto, rivolgevano alla politica. L’ambito della ricerca è un Comune rosso della Toscana nella seconda metà degli anni Settanta, Empoli, dove il partito egemone, il pci, non riuscì ad accettare le sfide di minoranze culturali che avevano già interessi definiti e aggregavano capacità disponibili.
Il fossato tra ceto politico e cittadini cominciò ad allargarsi da allora.

Autore

Carlo Baccetti insegna Scienza politica presso l’Università di Firenze dove è presidente del Corso di laurea in Servizio sociale. Si occupa di culture politiche, partiti politici, politica locale, elezioni e comportamento elettorale. Ha insegnato come professore a contratto presso l’Università di Catania ed ha tenuto corsi e seminari come professore ospite presso l’Università Autonoma di Barcellona e l’Università Complutense di Madrid. Per goWare ha pubblicato Uno contro tutti. La sfida del Movimento 5 Stelle.

Correlati


Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn