Guerra economica. Guerra della informazione

Giuseppe Gagliano

Pamphlet, Politica e società

ebook 4,99 € | cartaceo 11,99 €

Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Google Play | IBS.it | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | Libreria Rizzoli | MondadoriStore

Descrizione

Nonostante le previsioni di molta letteratura politologica lo Stato resta il protagonista dell’arena globale, anche in campo economico. Nasce da qui la necessità di dotarlo degli strumenti necessari per affrontare la competizione internazionale per l’edificazione di un reale sistema-paese.
Gli Stati Uniti, in questo campo, sono stati “maestri”. Consapevoli del fatto che gli avversari geoeconomici sono sovente alleati geopolitici, hanno trasformato la “tecnica di attacco” in “forza di influenza”.

Nulla di tutto questo sarebbe possibile senza il coinvolgimento dell’intelligence economica e senza l’utilizzo dell’informazione come strumento di dominio. Quest’ultima, seppure non esaurisca le opzioni della guerra economica, è uno strumento imprescindibile per la sua realizzazione.
In Europa pochi hanno avuto il merito di studiare il ruolo delle intelligence nella guerra per le risorse e le tecnologie e in quella dell’informazione. L’esempio analizzato nel saggio è quello dell’École de Guerre Économique (EGE), nata in Francia nel 1997 e che vede in Christian Harbulot il suo più autorevole e noto esponente.

In un’ampia sezione eXtra, a corredo del saggio, si illustrano, tra l’altro, le modalità con le quali Greenpeace ha messo in atto la guerra della informazione ai danni delle multinazionali petrolifere.

Autore

Giuseppe Gagliano si è laureato in Filosofia presso l’Università di Milano. Attualmente è Presidente del Cestudec (Center for Strategic Studies Carlo De Cristoforis). Ha collaborato con la “Maritime Magazine”, “Notizie Geopolitiche”, “Rivista aereonautica”, la Italian Society of Military History, il Centro de Estudos em Geopolítica e Relações Internacionais (Brasile), il Centre Français de Recherche sur le Renseignement e con le riviste “Modern Diplomacy”, ”Intellector”, “Securite Globale”, ”Cahiers de la sécurité et de la justice”. È inoltre membro del Advisory Board delle riviste “International Journal of Science” (Serbia) e “Socrates Journal” (India), “Geopolitica.ro” (Romania).

Ha pubblicato: Guerra psicologica, disinformazione e movimenti sociali, Aracne, 2012; Nicolas Moinet, Intelligence economica (a cura di Gagliano Giuseppe), Fuoco, 2012; Guerra economica e intelligence, Fuoco, 2013; La Geoeconomia nel pensiero strategico contemporaneo, Fuoco, 2015; Guerre et intelligence économique dans la pensée de Christian Harbulot, présentation Nicolas Moinet, Va Press, 2016; Desinformation, desobeissance civile et guerre cognitive, Va Press, 2017; Sfide geoeconomiche, Fuoco, 2017; Cestudec-Scuola di guerra economica, Thibault Kerlizin, Greenpeace – Une ONG à double-fond(s)?, Va Press, 2018.
Con goWare ha pubblicato nel 2018 Guerra economica. Stato e impresa nei nuovi scenari internazionali, Simone Weil. Scritti sulla situazione in Germania e le origini del totalitarismo e Riscoprire la Scuola Austriaca di economia (con Guglielmo Piombini).

Ne parlano

«Il nuovo saggio di Gagliano, in linea con gli studi dell’autore sulla guerra economica, ha il merito di svelare come l’informazione sia un vero e proprio “moltiplicatore di potenza” nella guerra e nella geoeconomia. Il potere comunicativo diventa strumento di vantaggio economico capace di modellarsi su più ambiti, dall’ambiente alla salute, mettendo in crisi la credibilità e la forza degli attori che operano nei più svariati settori dell’economia.» Michela Mercuri su ilsussidiario.net

Correlati


Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn