La scrittura del Dio

Tiziano Gabrieli

audiobook, Narrativa - Pesci Rossi, Romanzo-Racconti

ebok 4,99 € | cartaceo 8,99 € | audiobook 9,99 €

Disponibile all’acquisto e in Kindle Unlimited su Amazon | Audible (audiobook) | Apple iBookstore (audiobook)    

ordina il tuo libro

Descrizione

Un vecchio professore che scopre la lingua degli angeli, un contrabbandiere che racconta di vite precedenti e città scomparse, un esploratore che retrocede nell’evoluzione fino alle origini dell’uomo, e poi streghe, alchimisti, matematici e altri personaggi straordinari legati tutti da un filo rosso: la ricerca della verità, quella verità che “è già in noi, da sempre, si comincia a dimenticarla nel momento in cui si nasce e tutta la vita serve a recuperarla”. Tematiche filosofiche e metafisiche come l’eterno ritorno, la reincarnazione, l’estasi mistica vengono trattate in atmosfere oniriche e visionarie che si congiungono a un linguaggio sottile e poetico. Undici racconti tesi a riconsiderare la componente spirituale dell’uomo e a riscoprire una scrittura dimenticata, “segretamente inscritta nel profumo delle erbe, nei punti delle stelle, negli occhi degli amanti e in ogni altro attributo della Grande Opera”.

Il racconto “Glottologia” è vincitore del 3° premio della sezione Racconti brevi del Premio letterario Zeno 2016

Pagina Facebook del libro

Autore

Tiziano Gabrieli (pseudonimo di Cheope Minasola) nasce vicino Roma il 17 ottobre 1984. Fin da bambino dimostra una spiccata sensibilità per le arti e le lettere. La sua adolescenza sarà segnata da difficoltà
familiari e dal suo carattere inquieto e malinconico, che lo porteranno alla sregolatezza, al nichilismo e all’insofferenza verso le istituzioni, soprattutto quelle scolastiche. Le cose andranno meglio all’università dove, sentendosi più libero, si laurea con la lode in lingua e letteratura inglese. Alterna lo studio ai viaggi, sua altra grande passione e necessità. Inizia a scrivere poesie a quindici anni, raccolte ma mai pubblicate. Le sue prime esperienze con la prosa risalgono al 2010-2011. Dopo anni di presunto ateismo, si è riavvicinato alla spiritualità che rifiuta a livello istituzionale ma riconosce a livello intimo e individuale. Questo è uno dei nuclei centrali della sua scrittura. Ascolta molta musica, in particolare il punk-rock americano. Il suo regista preferito è Francis Ford Coppola, il suo attore Vittorio Gassmann. Lo scrittore che rileggerà per tutta la vita è J.L. Borges. È animalista e vegetariano convinto da undici anni. Attualmente vive vicino Roma, insegna lingua e letteratura inglese ed è impegnato nella stesura di un romanzo.

Su Twitter
Su Facebook

Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn