Smarrimenti. Heidegger e la fuga nell’erranza nei Quaderni neri

Peter Trawny

Filosofia, Libri

4,99 €

Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Giunti al Punto | Google Play | IBS.it | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | Libreria Rizzoli | MondadoriStore

Descrizione

I primi Quaderni neri di Heidegger, da poco parzialmente disponibili anche in traduzione italiana, ci pongono di fronte a un tragico affresco dell’epoca a loro contemporanea (1931-1948). In questo saggio, Peter Trawny – curatore dell’edizione tedesca dei Quaderni – propone la riflessione sul nesso tra la produzione storica della verità e l’umano errare, insistendo sulla drammatizzazione della storia dell’Essere che si fa storia globale (motivo che attraversa i Quaderni). Il cuore di tenebra della «libertà anarchica» che Trawny attribuisce al pensiero heideggeriano è forse lo scoglio più aspro da superare per accostarsi a questi importanti documenti.

Autore

Peter Trawny (Gelsenkirche 1964) è professore di filosofia presso la Bergische Universität di Wuppertal e direttore del Martin-Heidegger-Institut. Oltre agli studi su Heidegger, ha pubblicato scritti su Hannah Arendt, Socrate e Ernst Jünger. In Germania ha curato la pubblicazione dei Quaderni neri e diversi altri volumi delle Opere complete (Gesamtausgabe) di Martin Heidegger nell’edizione di Vittorio Klostermann.

Guelfo Carbone (Roma 1983) è dottore di ricerca in Filosofia e storia della filosofia. Muovendo dalla fenomenologia, i suoi ambiti di ricerca includono la filosofia moderna, l’etica e la politica. È membro della redazione della rivista «Pólemos. Materiali di filosofia e critica sociale». Collabora al programma scientifico dell’Istituto svizzero di Roma.

Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn