Sonia Gandhi. L’italiana più potente del mondo

Manfredi Scanagatta

eBook, In evidenza, Istantanee

2,99€

Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Cubolibri | Ebookizzati | Feedbooks | Google Play | Hoepli.it | IBS.it | InMondadori | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | Libreria Rizzoli | Libreria Universitaria | Media World | Omnia Buk | Ultima Books

Descrizione

Come ha fatto una ragazza italiana di modeste origini nata sull’altopiano di Asiago, cresciuta a Orbissano, in provincia di Torino, ad arrivare alla guida di una nazione come l’India, diventando così una delle persone più potenti del pianeta? Quello di Sonia Gandhi è un romanzo avvincente e anche ricco di insegnamenti. Per capire il fenomeno Sonia è necessario attraversare la storia dell’India, la più grande democrazia del mondo con un miliardo e 200 milioni di abitanti.

Ma come si intreccia una storia così importante con quella di Sonia Maino, nata a Lusiana nel 1946, partita adolescente per Cambridge per imparare l’inglese, affrontare il mondo per la prima volta, finendo  ovviamente per innamorarsi? Innamorarsi come solo a diciotto anni è possibile, quando si è pronti a tutto pur di coronare il proprio sogno, quando si è disposti a seguire l’amore fino in capo al mondo. Nel 1968 Sonia Maino salì su un aereo per Nuova Delhi per raggiungere, e poco dopo sposare, Rajiv Gandhi, figlio di Indira Gandhi e nipote di Jawaharlal Nehru, uno dei padri della democrazia indiana.

Quella di Sonia non è solo una storia d’amore con tinte fiabesche, è una storia di potere, di guerre, di terrore. Questo ebook ve la racconta nel tempo che occorre per vedere l’episodio di un telefilm e la racconta con le parole, le immagini e i video: è l’incredibile storia di una di noi che tutti dovrebbero conoscere perché incredibilmente vera.

Autore

Manfredi Scanagatta nasce a Firenze, si laurea presso l’Università di Siena in Scienze della comunicazione con
una tesi sull’immagine dell’URSS in Italia dal 1945 al 1953. Continua i suoi studi specializzandosi presso l’Università di Modena e Reggio Emilia nel corso di laurea in Analisi dei conflitti delle ideologie e delle politiche del mondo contemporaneo con una tesi sulle origini sociali e culturali del movimento hippie negli Stati Uniti. Con l’Equipe Sperimentale di Storia ha scritto Fuggite sciocchi, riflessioni su ciò che non esiste, un saggio metodologico sulla necessità del lavoro d’equipe in ambito storiografico. Ha al suo attivo varie pubblicazioni nel settore storico-sociologico. Studioso di storia contemporanea, si occupa di public history con interessi verso l’intradisciplinarità della ricerca e i diversi modi in cui la storia può essere comunicata. Studia i movimenti culturali ponendo l’uomo e le sue espressioni artistiche al centro dell’analisi storiografica

Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn