Victor e la leggenda della polvere

G.G. Lopez

eBook, Futura, In evidenza, Narrativa - Pesci Rossi

ebook 4,99 € | cartaceo 16,99 €

Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Giunti al Punto | Google Play | IBS.it | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | Libreria Rizzoli | MondadoriStore

ordina il tuo libro

Descrizione

La terra è ormai popolata da milioni di macchine intelligenti, i gens, e Victor Schiller è il loro guaritore. Con le sue formule sciamaniche, l’arte del sogno e materiali da discarica, riesce a curare i robot quando la tecnica più tradizionale fallisce. Assoldato per una missione in mezzo all’oceano, Victor si imbatte in Adelia, un androide dalle forme femminili che lo costringe a mettere in gioco tutte le sue abilità. Insieme dovranno sfuggire ai gens e agli uomini della Ovill Pren – potenza industriale dell’energia – decisi a tutto pur di impadronirsi della misteriosa polvere reminiscente, ultimo retaggio di un’antichissima civiltà scomparsa. Genio e sbruffone, ostinatamente fuori dal suo tempo, Victor è costretto ad affrontare sfide sorprendenti in compagnia di una brigata di robot con cui vive e lavora da sempre. Lo sciamano degli androidi e la sua banda di amici meccanici sono decisi a combattere contro i loro avversari e a svelare i misteri della terra dei gens.

Autore

G.G. Lopez è il duo di fratelli (Giacomo e Giovanni) che ha inventato, scritto e disegnato la prima storia di Victor. Lavorano fianco a fianco alla stesura dei testi, così come insieme hanno ideato e realizzato le 14 illustrazioni che accompagnano la lettura di Victor e la leggenda della polvere.

Ne parlano

«gli autori sono riusciti a creare un mondo intrigante in cui hanno ambientato una storia complessa in cui i vari elementi sono ben amalgamati. “Victor e la leggenda della polvere” ha un suo finale ma c’è sicuramente materiale sufficiente per scrivere seguiti o comunque altre storie legate a quell’ambientazione.» Massimo Luciani sul suo blog

«Victor e la leggenda della polvere è un libro ambientato in un futuro apocalittico ma non troppo, nel quale robot e uomini convivono pacificamente. La fantasia e la creatività contenute in quelle pagine sono notevoli: sia per la quantità di nomi inventati, sia per gli scenari che si vengono a creare.» Sebastiano Del Rosso su Mangialibri

Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn