L'attualità di Marx

a cura di Giulio Sapelli con contributi di Claudio Napoleoni, Giorgio Lunghini e Fabio Ranchetti

Storia

2,99€

Disponibile all’acquisto e in Kindle Unlimited su Amazon

ordina il tuo libro

Descrizione

L’attualità di Marx è nella storia che si svolge sotto i nostri occhi. Le sue analisi sono tra le poche che possono ancora fornirci una bussola per orientarci nell’oscura selva della crisi globale che ha colpito l’economia e la politica mondiale con una violenza sino a oggi inusitata.

Senza pregiudizi e senza dogmatismi, il riferimento al suo insegnamento di grande economista e di grande studioso sociale che pone al centro dell’analisi il lavoro e il processo di valorizzazione capitalistico è una lezione da rinnovare continuamente. Per questo il pensiero di Marx è straordinariamente attuale come scrive Giulio Sapelli, economista eretico e voce fuori dal coro, non riconducibile ad alcuna scuola o lobby.

Oltre al saggio di Sapelli, l’ebook contiene uno scritto di Marx – importantissimo e di facile comprensione – in cui si delineano i punti fondamentali della teoria del valore, alla base del suo pensiero economico. Proprio su questa teoria, che è anche l’aspetto più controverso e discusso del pensiero marxiano, il lettore potrà trovare due lucidi approfondimenti dei maggiori studiosi italiani di teoria e storia dell’economia.

Una lettura per guardare alla crisi con occhi diversi, per andare oltre i fenomeni contingenti, alla radice profonda del problema del mondo contemporaneo.

Autore

Giulio Sapelli, professore ordinario di Storia economica all’Università degli Studi di Milano ed editorialista del “Messaggero”, è una delle voci più originali e fuori dal coro tra gli economisti italiani. Intellettuale poliedrico, unisce storia, filosofia, sociologia e cultura umanista in uno stile personalissimo e profondo.
Tra le sue moltissime opere ricordiamo le pubblicazioni in ebook: L’inverno di Monti (2011), Crisi (2012), Declino (2012), Amen! (2012), Chi comanda in Italia (2012), Altro che primavere. Arabia, un mondo senza ordine (2013), Agosto 2013, niente sarà più come prima (2013). Con Lodovico Festa ha scritto per goWare: L’Italia che si uccide (2012), I 100 giorni di Hollande (2012), Obama, l’America e il partito moderno (2013).

Claudio Napoleoni, insigne economista, ha scritto opere fondamentali di storia del pensiero economico e di teoria economica. È anche uno dei maggiori interpreti del pensiero economico di Marx a cui ha dedicato vari saggi, particolarmente sulla teoria del valore. Con Franco Rodano è stato direttore de “La Rivista trimestrale”. Nel 1976 fu eletto parlamentare della Sinistra Indipendente e nel 1983 senatore. È uno dei maestri di Giulio Sapelli.

Giorgio Lunghini ha insegnato Economia politica all’Università degli Studi di Pavia. È socio nazionale dell’Accademia dei Lincei ed è membro di organi direttivi di importanti riviste economiche. È autore di scritti in tema di storia e critica delle teorie economiche, di teoria del valore, del capitale e della distribuzione, di teoria della crescita e della disoccupazione. Ha diretto il Dizionario di economia politica (Bollati Boringhieri, 16 voll., 1982-90).

Fabio Ranchetti ha insegnato Economia politica all’Università degli Studi di Pisa. Ha insegnato anche nelle Università di Torino, di Pavia e al Politecnico di Milano. I suoi interessi di ricerca sono molti ampi e comprendono l’equilibrio economico generale, la distribuzione della ricchezza e la disuguaglianza, i rapporti tra l’economia e la letteratura, le nuove forme dell’insegnamento e dell’apprendimento dell’economia. Insieme a Claudio Napoleoni ha pubblicato Il pensiero economico del Novecento (Einaudi, 1990).

Condividi su Facebook Twitter LinkedIn