i-Food

Come sottrarsi all'ideologia alimentare?

Pietro Paganini

con Guerini e Associati Edizioni, Libri

ebook 12,99€ | cartaceo 18,50€

Amazon | Apple iBookstore | Google Play | IBS.it | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | MondadoriStore

ordina il tuo libro

Descrizione

Quali sono le politiche pubbliche, le strategie geopolitiche e commerciali che governi e istituzioni internazionali adottano per controllare la produzione alimentare e la salute pubblica? L’ideologia alimentare – ovvero l’«iPhonizzazione» – viene propagandata per fini politici e commerciali. L’imposizione di una dieta universale, l’uso ideologico della scienza, la minaccia alla diversità individuale e alla «reale» libertà di scelta sono alcuni dei temi caldi affrontati attraverso un’analisi critica che mette in luce come l’uso di campagne sia pubbliche sia mediatiche miri a imporre uno stile di vita specifico. Non solo lo smascheramento dell’ideologia, l’autore propone anche una prospettiva alternativa che si basa sulla personalizzazione, viceversa, della dieta attraverso l’utilizzo delle più recenti scoperte scientifiche e delle tecnologie emergenti. Per promuovere un dibattito informato e consapevole che garantisca una politica alimentare rispettosa della diversità umana e del diritto fondamentale alla libertà di scelta.

Autore

Pietro Paganini è analista e divulgatore socioeconomico e geopolitico con esperienza nel contesto globale. È il fondatore e Curiosity Officer diCompetere.eu, un istituto impegnato nelle politiche di innovazione e della nutrizione sostenibile. Collabora con imprese, governi e istituzioni internazionali. È professore aggiunto in Business Administration presso la Fox School of Business alla Temple University di Philadelphia, e alla John Cabot University di Roma.Partecipa regolarmente a programmi radio e TV e scrive per prestigiosi quotidiani e piattaforme sia nazionali che internazionali. È stato fondatore dell’Istituto Italiano per la Privacy e laValorizzazione dei Dati. È un montessoriano.

Condividi su Facebook Twitter LinkedIn