Le parole in cucina

Storia di parole e gastronomia

Annalisa Spinello con foto di Alessandro Boscolo Agostini

Pamphlet

4,99€

Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Feedbooks | Giunti al Punto | Google Play | Hoepli.it | IBS.it | InMondadori | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | Libreria Rizzoli | Libreria Universitaria | Media World | Omnia Buk | TIMreading | Ultima Books

Descrizione

Che senso può avere un libro sulle parole che si usano in cucina? Pare quasi infinito il numero dei termini che caratterizzano una sfera fondamentale dell’essere umano come l’alimentazione. Pratica certo utile e necessaria, di recente sempre più ai confini col dilettevole. Un vocabolario immenso e in continua evoluzione non solo per l’affacciarsi di cibi e piatti esotici, ma anche per la riscoperta di parole rimaste a lungo confinate in cucine locali, o addirittura in ambito familiare nella nostra lunga tradizione alimentare che pesca talora oltre l’antica Grecia.

Molti sono i nomi legati al cibo che portano con sé un’antica storia, costellata da diversificazioni, specializzazioni e contaminazioni. Ripercorrerne la nascita e lo sviluppo ci aiuta a meglio comprendere la direzione di una parte dell’agire umano nel tempo, e a scoprire che alcune di queste parole sono indelebilmente scritte in un altro vocabolario, quello di un lessico familiare che attiene più alla sfera emotiva personale che a un vocabolario gastronomico.

Un ebook di rapida consultazione che vi farà fare un figurone nelle conversazioni con gli amici e con gli ospiti.

Autore

Annalisa Spinello si è formata a Padova, dove ha conseguito la laurea in Storia della lingua italiana e si è specializzata in Archivistica, Biblioteconomia e Information technology. È dottoranda in Letteratura e filologia presso l’Università di Verona.

Alessandro Boscolo Agostino chioggiotto di nascita, è un fotografo professionista attivo da circa dieci anni. Alterna il lavoro corporate alla sua ricerca fotografica personale. Alcuni suoi scatti sono stati usati da prestigiosi marchi nazionali e internazionali.

Ne parlano

Condividi su Facebook Twitter LinkedIn