Parassitismo politico e lotta di classe. Per una riscossa dei produttori

Cristian Merlo (a cura di)

con Leonardo Facco Editore, Filosofia, Libri

ebook 6,99€ | cartaceo 16,99€

Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Giunti al Punto | Google Play | IBS.it | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | MondadoriStore

Descrizione

“Credo che abbiamo più meccanismi di governo di quanto sia necessario, troppi parassiti che vivono sul lavoro delle persone operose.” Thomas Jefferson

Il termine “parassitismo”, da sempre e universalmente, indica il “vivere a spese di un altro” e del suo lavoro. Eppure non sembra più suscitare alcun interesse. Silenzio e indifferenza servono a distrarre l’attenzione dell’opinione pubblica dalla natura e dalle logiche del fenomeno. Un fenomeno che deve, comunque, essere interpretato alla luce della contrapposizione tra le relazioni di mercato e quelle politico-coercitive. Imperano invece delle narrazioni ideologiche che considerano le interazioni volontarie responsabili dello sfruttamento dell’uomo sull’uomo. Queste ideologie postulano i rapporti di natura egemonica come modelli di autentica libertà. L’obiettivo di questo libro è quello di “rimettere le cose al loro posto”. Cioè fornire agli sfruttati le difese culturali necessarie a respingere gli assalti dei parassiti. Il parassitismo e la rendita sono diventati i flagelli delle nostre società e le cause dei crescenti squilibri e della stagnazione che affliggono le economie più avanzate.

Autore

Cristian Merlo (Lecco, 1976), laureato in Giurisprudenza, è da sempre un appassionato cultore di tutto ciò che ruota attorno al mondo del liberalismo e del libertarismo, specie sotto il profilo dell’analisi giuridica ed economica. Autore di Tasse: come ci imbrogliano e ci rapinano (2009) e de Lo Stato illusionista (2012), è collaboratore di Tramedoro, nonché editore e autore del blog Libertycorner.

Condividi su Facebook Twitter LinkedIn