Te la do io Wikipedia

Wikipediano in 60 minuti

Francesco Bini

eBook, In evidenza, Tecnologia

4,99€

Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Feedbooks | Google Play | Hoepli.it | IBS.it | InMondadori | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | Libreria Rizzoli | Libreria Universitaria | Media World | Omnia Buk | TIMreading | Ultima Books

ordina il tuo libro

Descrizione

Wikipedia è la più bella cosa del web. Non è solo quell’enciclopedia libera utilizzata da miliardi di persone in tutto il pianeta che ci invidiano anche i marziani. È soprattutto una comune di pari, volontaria, aperta e democraticamente amministrata come si è visto poche volte nell’esperienza umana. I suoi curatori, a ragione, sono orgogliosi di farne parte e vi contribuiscono con tutta la loro intelligenza. Wikipedia è anche un modello di organizzazione dei contenuti e del sapere: una redazione efficiente come neppure lo è il “New York Times”, ha inventato, perfezionato e definito gli standard della scrittura sul web che è un media tutto nuovo, un media di sintesi con un proprio linguaggio. Questo ebook, che si può leggere nel tempo della voce “Italia” dell’enciclopedia, vi spiega come entrare da protagonisti nella comunità di Wikipedia e diventarne membri attivi e fattivi. Se seguite e imparate le regole di scrittura di Wikipedia, vi ritroverete senza sforzo degli eccellenti curatori di contenuti, una delle professioni più ricercate della nuova economia.

Autore

Francesco Bini, Classe 1978, vive e lavora a Firenze. La laurea in Economia non esaurisce la sua curiosità ad ampio spettro e quando si imbatte in Wikipedia, scheda dopo scheda, quello che sembra un semplice gioco diventa una vera passione: stabilmente tra i primi dieci contributori della versione italiana, e tra i primi cinque uploader mondiali di Commons, da qualche tempo si dedica anche alla didattica con lezioni aperte su come muoversi nel mondo wiki. Nel tempo libero viaggia, con l’irrinunciabile compagnia della macchina fotografica.

 

Ne parlano

Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn