Racconti invernali da spiaggia

Un Wikiromance in 118 (Pseudo)Instagrammi

Marco Minghetti

eBook, In evidenza

9,99€

Disponibile all’acquisto e in Kindle Unlimited su Amazon

Descrizione

Racconti invernali da spiaggia: ecco, finalmente, una narrazione che vive nell’ecosistema digitale, un “wikiromance” che fa dei nuovi strumenti interattivi di lettura il fulcro del suo raccontare, sviluppando il progetto di una app che ha ricevuto un importante riconoscimento nell’ambito dei prestigiosi Digital Awards 2014 per la categoria Mobile Editorial.

Si ispira a una delle più ammirate opere letterarie contemporanee, l’innovativo Prateria di William Least Heat-Moon, lo scrittore di origine pellerossa considerato l’erede di Bruce Chatwin.

Il luogo narrativo di Racconti invernali è il lungomare di Rimini, ritratto attraverso 118 instantanee, ciascuna integrata da un testo e un apparato mutimediale: “(pseudo) instagrammi” tratteggianti un mondo fantastico che dai luoghi reali si allontana a volte sideralmente. E che è solo il punto di partenza per i viaggi personali che ogni lettore vorrà fare al suo interno.

Ogni instantanea offre infatti la possibilità di un’esplorazione crossmediale dell’universo che da essa si genera. Si tratta di un vagare, sia mentale, sia conoscitivo, che avviene a partire dalla parola scritta, dalle immagini, dai collegamenti interni all’opera e al web. Il percorso narrativo diviene così percorso emotivo, che ogni singolo lettore può creare e ricreare in maniera originale e sempre nuova, quasi come in un videogame.

Racconti invernali da spiaggia si inserisce nel filone dello Humanistic Management, partendo dalla domanda “a che serve un libro senza immagini e conversazioni?”, ovvero dal primo pensiero espresso dalla protagonista di Alice nel paese delle meraviglie, che anticipa le forme contemporanee di comunicazione come il film, la televisione, l’ebook e, perché no, Facebook: infatti, che cos’è il più rilevante fenomeno dei nostri giorni, se non un libro digitale fatto di immagini e conversazioni?

Se avete amato il meraviglioso mondo di Alice, percorrerete con la stessa emozione il suggestivo mondo dei Racconti invernali da spiaggia sul lungomare di Rimini: un mondo palpitante di suggestioni felliniane, di rimandi alla storia dell’arte dell’Otto-Novecento, di confronti con il pensiero filosofico occidentale e orientale, di brani musicali firmati, fra gli altri, dai Beatles, i Pink Floyd e Lou Reed. E di molte altre stranezze.

Autore

Marco Minghetti, persona portmanteau, simile alle portmanteau-words di Lewis Carroll, è manager, consulente di strategia aziendale, docente universitario, giornalista, blogger, saggista e scrittore. Fra le sue opere si ricordano L’Impresa Shakespeariana (illustrato da Milo Manara), Nulla due volte (in collaborazione con il Premio Nobel Wislawa Szymborska), Le Aziende In-Visibili (romanzo collettivo illustrato da Luigi Serafini). Per altre info: www.marcominghetti.com

Ne parlano

«[…] questo Wikiromance rispetta regole comunicazionali che fondono e non confondono, che non annoiano e diventano un gioco per adulti che ci si diverte a smontare per capire il meccanismo interno ed esterno» Recensione di Gianluca Garrapa su Satisfiction

Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn