Zampe come gambe

La questione dei diritti degli animali

Leonardo Caffo

Filosofia, Noi animali

4,99€

Amazon.it | Apple iBookstore | Bookrepublic | Cubolibri | InMondadori | KobobooksLibreria RizzoliMedia WorldUltima Books

Descrizione

La questione animale diventerà la questione di questo secolo. L’uomo non può più continuare a considerare e trattare gli animali come ha fatto finora. È matematico. In questo ebook breve, che si può leggere nel tempo di attesa della toeletta del cane, Leonardo Caffo, un giovane filosofo del team di Maurizio Ferraris dell’Università di Torino, ci spiega perché lo specismo è un nonsense quanto il razzismo.


Cosa rende delle gambe delle “gambe” e delle zampe delle “zampe”? Perché sentiamo la necessità di voler prendere continua distanza dall’animalità quando la comune radice tra noi e gli animali si presenta in una luce così immediata ed evidente? Caffo tratteggia le risposte a questi interrogativi in una prospettiva nuova.

Essere tutti animali significa ritrovare la strada per vivere in sintonia col pianeta senza violentare e uccidere la natura e i suoi abitanti. Per questo l’antispecismo – come teoria radicale non violenta – impone di fare i conti con un nuovo mondo in cui lo spazio per i recinti, per le gabbie e per le barricate sarà solo ricordo di un orrendo passato.

Una galleria fotografica e dieci intermezzi di film a tema completano questo testo breve e intenso che aspetta solo di essere letto.

Autore

Leonardo Caffo (Università degli studi di Torino) è membro del Labont: laboratorio di ontologia dell’Università di Torino e Associate Fellow dell’Oxford Centre for Animal Ethics. Dirige la rivista scientifica “Animal Studies” e collabora, tra le altre cose, con “Lettera Internazionale” e con il settimanale “Gli Altri: la sinistra quotidiana”. Tra i suoi ultimi libri: La possibilità di cambiare: azioni umane e libertà morali (Mimesis, 2012), Adesso l’animalità (Graphe, 2013) e Il maiale non fa la rivoluzione: manifesto per un antispecismo debole (Sonda, 2013).

Condividi su Facebook Twitter Google LinkedIn