Ucraina. Marcia o muori. La resa dei conti tra Russia, USA, Londra e Nordici mette l'UE in un angolo

Sergio Cantone con la collaborazione di Orietta Moscatelli

Storia

ebook 6,99€ | cartaceo 16,00€

Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Giunti al Punto | Google Play | IBS.it | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | MondadoriStore

Descrizione

Con l’invasione russa dell’Ucraina del 24 Febbraio 2022 il mondo entra in una nuova fase politica. L’“operazione speciale” è una lettera a un ordine internazionale mai nato. Scritta col sangue, fissata a una freccia sulla porta dell’Unione Europea. L’arciere è Russo ed elenca le sue draconiane condizioni. Il globo scopre così che l’Ucraina è il suo ombelico per il controllo di tre mari e dell’Eurasia: Mar Nero, Baltico e Artico. Il Regno Unito del dopo Brexit, Usa e Paesi Nordici manifestano interessi opposti rispetto a Mosca e Pechino. Francia, Germania e Italia se la devono vedere con rischi e restrizioni. Per intuire cosa accade occorre leggere il resoconto dei fatti di Ucraina, una storia di cappa e spada attuale iniziata nel 2014 con una rivolta popolare all’origine eurofila: Maidan.

Autore

Sergio Cantone è un giornalista di Euronews. Collabora con la rivista Limes e col Venerdì di Repubblica. Vive tra Lione e Bruxelles, si occupa di Balcani e Caucaso. Tra il 2011 e il 2016 ha vissuto e lavorato in Ucraina, seguendo da cronista tutta la rivolta di Maidan, i fatti di Crimea e la guerra del Donbass. Ha viaggiato a lungo nell’Europa centrale e orientale, mentre tra il 2002 e il 2011 è stato a capo dell’ufficio di corrispondenza di Euronews a Bruxelles.

Orietta Moscatelli è una giornalista specializzata sui fatti della Russia, del Caucaso, e dell’Europa dell’Est in generale. Laureata in lingue e letterature straniere all’Università Ca’ Foscari, ha vissuto a Mosca dal 1990 al 1995, lavorando per Il Messaggero e altre testate. Poi Londra e Lione. Ora è caporedattore esteri e responsabile del desk Nuova Europa ad AskaNews, l’agenzia nata dalla fusione di Tmnews e Asca. Collabora con Limes e il servizio russo della BBC. È membro del Valdai Club, circolo internazionale di esperti di Russia.

Correlati


Condividi su Facebook Twitter LinkedIn